PA: fatturazione elettronica con Procedo

Procedo amplia la sua offerta mettendo a disposizione delle imprese una soluzione semplice ed economica per la fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione.

Infatti dal 31 marzo 2015 le pubbliche amministrazioni per legge (d.lgs. 3 aprile 2013, n. 55) non accettano né pagano fatture emesse o inviate in forma cartacea.

Procedo è la piattaforma web che facilita lo scambio elettronico dei documenti con fornitori o clienti B2B (Italia e estero) e che ora ti permette anche di fatturare elettronicamente verso la PA.

Procedo si occupa di:

  • Produrre fatture elettroniche nel formato previsto dalla normativa.
  • Firmare le fatture in modo completamente automatico (firma digitale).
  • Inviare le fatture alla PA attraverso il Sistema di Interscambio (SDI).
  • Conservare a norma le fatture inviate (la conservazione delle fatture è obbligatoria).
  • Verificare, controllare e gestire le risposte provenienti dal Sistema di Interscambio (SDI).

Chi deve fatturare elettronicamente alla PA?

Procedo offre la soluzione ideale per le imprese che fatturano direttamente alla pubblica amministrazione ovvero:

  • Tutte le aziende che vendono beni o prestano servizi per le pubbliche amministrazioni, che hanno l’obbligo di emettere fatture elettroniche tramite Sistema d'Interscambio (SDI).
  • Tutte le PA (Ministeri, Agenzie Fiscali, Enti Nazionali di Previdenza, scuole ed università, aziende ed enti sanitari, enti di polizia e di ordine pubblico, ecc.).

Perché fatturare elettronicamente alla PA?

  • Risparmio economico.
  • Tracciabilità dei pagamenti.
  • Maggiore trasparenza della situazione fiscale dei fornitori.
  • Riduzione impatto ambientale (non più carta – paperless). 
  • Ciclo d’ordine più veloce e senza errori.

Come funziona:

  • Bastano un computer e una connessione. Il servizio è online.
  • Compri un pacchetto prepagato di documenti (che non ha scadenza) e inizi a scambiare ordini, conferme d’ordine, avvisi di spedizione e fatture anche verso le PA.

Procedo in qualità di intermediario permette la trasmissione delle fatture grazie alla generazione automatica della fattura elettronica in formato xml, sfruttando il sistema di interscambio, gestito dall’Agenzia delle Entrate e Sogei (il soggetto alla realizzazione del sistema di trasmissione). Le fatture dovranno contenere le indicazioni sul soggetto trasmittente, compreso l’identificativo fiscale, il progressivo di invio e il numero di trasmissione. L’amministrazione destinataria, verrà identificata con un apposito codice.

Certezza di costo, senza sorprese:

Dovendoti attivare per fatturare alla PA potrai beneficiare di tutti i vantaggi del pacchetto Procedo

  • Un’unica voce di costo prepagata, sintonizzata sulle tue esigenze.
  • Nessun canone.
  • Nessun costo di attivazione.
  • Nessuna scadenza nel tempo.
grafico procedo infocert sdi 05-2015 2.png

Il Sistema di Interscambio (SDI)

Il Sistema di Interscambio, gestito dall'Agenzia delle Entrate, è un sistema informatico in grado di: • ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA • effettuare controlli sui file ricevuti • inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie e inviare le notifiche di ritorno

approfondisci »

Come contattarci

Contattaci se desideri ricevere maggiori informazioni commerciali sul servizio di fatturazione elettronica verso la PA offerto da Procedo.

Mirko Repetto mirko.repetto@indicod-ecr.it cell. 338.6976037

Infocert è partner tecnologico e responsabile della conservazione accreditata dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) che detta le norme sulla conservazione digitale.

Ma cosa prevede la normativa della fatturazione elettronica alle PA?

Con il Decreto del 3 aprile 2013, n. 55 emanato dal Consiglio dei Ministri sono state finalmente individuate le regole tecniche e le linee guida per la gestione dei processi di fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione.

Le amministrazioni pubbliche (le amministrazioni dello Stato, comprese quelle ad ordinamento autonomo e gli enti pubblici nazionali), in seguito a tale decreto non possono accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea con il conseguente divieto di procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, fino all’invio in forma elettronica delle fatture. Le aziende che si interfacciano alle amministrazioni pubbliche e loro stesse devono adeguarsi digitalizzando l’intero processo di fatturazione: emissione, trasmissione, ricezione e conservazione in formato elettronico.

Procedo ti permette di essere sempre allineato con la normativa vigente.